Quando il matrimonio è uno spettacolo

Una serra in stile inglese allestita  come fosse un set cinematografico, tanta musica dal jazz al funky, dieci  Cheerleaders super atletiche, tanti elegantissimi ospiti e due sposi a dir poco spumeggianti: oggi, finalmente,  vi racconto il matrimonio spettacolare di Davide e Lucia!

Sono venuti a parlare con me del loro matrimonio con largo anticipo, Davide e Lucia, e dopo alcuni minuti di conversazione, ho capito perché. Il matrimonio che da tempo stavano preparando nei loro pensieri era soprattutto una grande, splendida super festa! Fin dai nostri primi incontri, il lavoro con loro è stato un incredibile, divertente brain storming a tre, durato poi dieci mesi. Non succede spesso di lavorare con sposi tanto creativi, e ho dovuto darmi da fare parecchio per riuscire a star dietro a tutte le idee che sfornavano a getto continuo. Sicuramente Davdide, Lucia ed io abbiamo consumato parecchia energia per arrivare a mettere in scena questo spettacolo, ma la soddisfazione provata nel vederlo realizzato in tutto il suo splendore ci ha ripagati ampiamente.

“Il matrimonio é “il giorno” quello unico, indimenticabile, dove tutto deve essere perfetto come lo si é sempre sognato” (Davide) : ci siete riusciti, ragazzi!

La cerimonia

Ceremonybride boquet Il Piacere di RicevereUna piccola preziosa chiesa in collina, abito Le Spose di Giò per lei,  completo di sartoria per lui, bouquet di peonie: fin qui tutto sobrio, elegante e nel rispetto della tradizione, compresi i barattoli legati all’auto degli sposi.

Il ricevimento

Dalla chiesa, dopo un breve tratto di strada in discesa, si arriva a La Bastia, una serra in stile inglese la cui struttura ci ha affascinati fin dal primo momento e  si è rivelata perfetta per realizzare l’allestimento a lungo progettato. Dettaglio molto importante, l’amabile disponibilità dei responsabili della serra, Cristiana in primis, ci è stata  di grande aiuto in tutte le fasi della realizzazione.

Il Piacere di Ricevere - wedding location La Bastia..  .

Lo “spettacolo” ha avuto inizio con l’arrivo degli sposi, annunciato dalla sfilata delle Jade Dragon Cheerleaders, dieci instancabili atlete che hanno accompagnato con le loro evoluzioni tutti i momenti salienti del ricevimento, senza mai perdere il sorriso!

Il tableau degli Ospiti

Tableau Il Piacere di RiceverePoiché  anche il tableau degli ospiti non doveva certo essere “già visto”, abbiamo riempito di fiori alcuni vecchi cassetti e li abbiamo sistemati su mobili da giardino in ferro: tutto molto Vintage, non vi  pare?

La Serra

L’orario d’ingresso nella serra è stato oggetto di calcoli precisissimi. Doveva assolutamente essere buio, o quasi, per dare risalto all’ illuminazione affidata quasi esclusivamente a 500 candele.  Queste erano distribuite sui tavoli, sorrette dai grandi  candelabri d’argento di diverse fogge , forniti da Preludio Noleggio così come gli altri complementi in argento, le sedie, le tovaglie e le apparecchiature.

La Bastia Bologna

.
.

.

.

Fiori e dolcetti

Il Piacere di Ricevere - Italy Menu

.. .

Serra Mix 1Il Piacere di Ricevere - weding designDesign e Styling Il Piacere di RIcevereFlowers and fruit Il Piacere di RicevereScenografia d'eventi - Lucia PazziIl Piacere di Ricevere - Bologna

Vedere realizzata la scenografia di questo ricevimento, devo proprio dirlo, è stata una bella emozione! Tutto quello che avevamo progettato, pensato, immaginato nei minimi dettagli per mesi, era finalmente lì, vero e tangibile  ed era davvero magnifico.

La Wedding Cake

Wedding Cakewedding cake Il Piacere di RicevereDavide e Lucia, due sposi ...scatenati!

Ultimo atto, la decorazione della torta preparata dalla Cremeria la Funivia. L’abbiamo rifinita con gli stessi fiori usati per i centrotavola: rose, ortensie ed astilbe. Ha raggiunto gli sposi scortata dalle Cheerleaders, nello sfavillio delle fiaccole luminose.

Il gran finale in musica!

Faces

Le Cotiche

La creatività di Davide e Lucia non ha mai fine, l’ho detto fin dall’inizio. Per stupire gli ospiti ancora una volta, gli sposi hanno preparato per loro le maschere raffiguranti i loro volti. La sala si è riempita di “novelli sposi” mentre sul palco si esibivano Le Cotiche, travolgente band Funky composta da 10 musicisti semplicemente strepitosi.

Le bomboniere

Design e Styling Lucia Pazzi - Il Piacere di Ricevere

bomboniere Il Piacere di Ricevere

Preparare questo articolo non è stato facile. Impossibile raccontare tutto, ci vorrebbe almeno un romanzo breve, ma ancor più difficile è stato selezionare le foto tra le tante magnifiche ed emozionanti, scattate da Michela Zucchini e Ivano Hammarberg Ferri.  A loro un grazie speciale per aver saputo fermare nel tempo questa bella avventura professionale e le emozioni che l’hanno accompagnata.

Concludo citando con grande piacere tutti quelli che hanno “fatto” il matrimonio di Davide e Lucia:

Davide e Lucia, prima di chiunque altro sono stati gli artefici del loro matrimonio, la loro super festa, con i loro sogni pazzi,  le loro idee strabilianti,  il loro inesauribile entusiasmo.

Il Piacere di  Ricevere nella persona di me medesima per il wedding design, lo styling, la regia della serata, la grafica; Davide Martinelli, impareggiabile flower Designer, senza il cui prezioso aiuto non avrei mai potuto farcela; Alfio Romano e Lorenzo Pompei, futuri ingegneri e maestri risolutori degli infiniti aspetti pratici di questo e tanti altri allestimenti.

Il catering de Il Boccone del Prete, con la direzione di Angelo Di Stani, ha fornito un servizio fluido,  ineccepibile, cordiale ed attento, anche in condizioni di …baldoria (già, perché un catering non deve solo saper cucinare bene il cibo).

Le Jade Dragon Cheerleaders, magistralmente dirette da Anna Pagani. Un team preparato ed affidabile che ha saputo cambiare in corsa la coreografia quando è stato necessario farlo per eccesso d’entusiasmo diffuso.

La Cremeria La Funivia, attraverso le mani esperte di Giusy, è riuscita a trasformare una torta gelato in una Wedding Cake a piani e a farla gustare a ben 120 invitati alla temperatura di servizio perfetta: l’equivalente di un salto mortale triplo!

Stefano Malaisi, DJ preparatissimo, sorridente ed instancabile: sue le musiche lounge per l’aperitivo ed anche la colonna sonora del dopo festa durato fino alle ….

Internote Jazz Quintet, formidabile gruppo Jazz bolognese, ha accompagnato la cena con atmosfere musicali di  grande classe ed eleganza – io qui però sono un poco di parte, perché amo molto il Jazz.

The Old Manners Band si è esibita  a sorpresa con grande successo: alla batteria Davide, lo sposo!

I fantastici, travolgenti musicisti de Le Cotiche, Funky Band emiliana. Andate ad ascoltarli dal  vivo se ne avete l’occasione: sono davvero entusiasmanti. Durante la loro esibizione di musiche anni ’70 al matrimonio di Davide e Lucia, era davvero impossibile star fermi, trasportati da brani come Celebration  o Disco Inferno a tutto volume.

Lo staff de La Bastia, che ha reso possibile il lavoro di tutti, fornendo ogni supporto possibile. Grazie!

Lucia

 

 

 

 

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Pinterest
  • Twitter

Matrimoni 2013: come spendere bene il proprio budget.

Siamo al quarto articolo della nostra Guida al Matrimonio 2013, e questa volta parliamo di un aspetto  poco romantico, ma molto, molto importante: il budget!

Stabilite il vostro tetto di spesa

Probabilmente ognuno di noi, avendo risorse economiche illimitate, saprebbe esattamente cosa fare e come farlo,  per far sì che il  proprio matrimonio sia il  più bello  di tutti i tempi! Per la maggior parte di noi, invece,  le risorse economiche sono limitate, ahimé, in un modo o nell’altro. Da qui la necessità di capire come spendere bene i propri soldi, destinati a questa occasione tanto importante.

Il primo passo è definire qual è il tetto di spesa, in termini molto pratici, chiedendoci: quanto possiamo/vogliamo spendere per il nostro matrimonio?  Dopo aver risposto a questa domanda, qualunque sia  l’importo, è necessario suddividerlo in modo bilanciato tra le tante voci di spesa, per poter ottenere il meglio dal proprio budget.

Gli abiti degli sposi: quando si trovano quelli "giusti" non si può rinunciarvi!
Gli abiti degli sposi: quando si trovano quelli “giusti” non si può rinunciarvi!

Suddividete il budget

Fissato il vostro tetto di spesa, stilate un elenco delle voci che ritenete lo possano comporre, quindi,   man mano che ottenete i preventivi dai fornitori interpellati, affiancate ad ogni voce la sua percentuale di incidenza sul totale.

Nell’ esempio (semplificato) che segue, abbiamo fatto riferimento al costo medio di ciascuna fornitura o servizio, ipotizzando un matrimonio con cerimonia religiosa e ricevimento in villa in affitto.

Abiti degli sposi:  16%

Partecipazioni ed inviti : 3%

Location:  8%

Catering (per 100 invitati): 32%

Musica: 5%

Fotografo: 8%

Decorazioni per la cerimonia ed il ricevimento: 11%

Bomboniere e confetti: 16%

Totale: 100%

Attenzione, non ha importanza che il vostro elenco sia molto simile o molto diverso dall’esempio per voci e valori, quel che importa  è che sia realistico e rispetti le vostre preferenze. In altre parole, potreste aver deciso di offrire un cocktail pomeridiano, anziché un pranzo o una cena, ed in questo caso il valore percentuale del catering potrebbe (e dovrebbe) risultare inferiore al 32% del totale. Potreste anche aver deciso che, per voi, la musica rivesta  grandissima importanza all’interno della vostra festa di matrimonio e perciò destinare ad essa il 5% della spesa, potrebbe essere troppo poco. E così via.

Analizzate i costi

Supponiamo ora che, preventivi alla mano, il totale delle spese superi in modo sostanziale il budget prefissato, diciamo di circa il 10%

Riprendete il vostro elenco e per prima cosa stabilite  quali voci sono, per voi, irrinunciabili. Potrebbero essere, ad esempio, gli abiti di cui vi siete innamorati perdutamente, perché vi fanno sentire bellissimi, elegantissimi ed  incredibilmente a vostro agio: lasciateli dove sono e come sono. Un’altra spesa intoccabile potrebbe essere  il fotografo,  perché è talmente bravo che non potete pensare di far immortalare il giorno delle vostre nozze da nessun altro.

Ridurre le spese senza troppe rinunce

Vediamo ora come agire sulle spese, senza effettuare tagli drastici.

Il primo consiglio è quello di rivolgersi ai fornitori già interpellati, per trovare con loro una soluzione più vicina alle vostre necessità. I professionisti del settore saranno i vostri migliori consulenti in questa ricerca, sempre che vi siano piaciute le loro proposte.

Il caterer sarà il vostro miglior consulente nella scelta del miglior menu al prezzo più adatto alle vostre esigenze
Il Caterer sarà il vostro miglior consulente nella scelta del miglior menu al prezzo più adatto alle vostre esigenze

La proposta del  catering  è strepitosa, ma pensate che, in fondo, forse nessuno dei vostri ospiti arriverà ad assaggiare tutto il lungo elenco di squisitezze previste  dal menu preventivato? Chiedete una proposta di menu semplificata, di pari qualità, ma con una più ristretta varietà di piatti, eliminando, ad esempio, le ostriche da far arrivare il giorno stesso dalle coste della Bretagna!

Verificate la possibilità di confezionare personalmente le bomboniere, risparmiando il costo della mano d'opera per il confezionamento
Verificate la possibilità di confezionare personalmente le bomboniere, risparmiando il costo della mano d’opera per il confezionamento

La proposta relativa alle bomboniere è splendida ed ha un packaging che vi piace tantissimo, ma il costo complessivo, inclusa la mano d’opera per confezionarle, è eccessivo? Chiedete di confezionarle voi stessi, magari approfittando dell’aiuto delle mamme o delle amiche. Oltre a risparmiare, vi sentirete più coinvolti nella preparazione del vostro matrimonio.

Potete agire anche sulle partecipazioni e gli inviti. Chiedete, ad esempio,  allo stampatore di utilizzare un cartoncino meno costoso ed un formato di stampa che consenta l’utilizzo di buste tradizionali. Le carte e le buste speciali, spesso hanno costi molto alti.

Puntate sulle decorazioni "strategiche" ai fini della scenografia, evitando di polverizzare il budget in tante piccole decorazioni.
Puntate sulle decorazioni “strategiche” ai fini della scenografia, evitando di polverizzare il budget in tante piccole decorazioni.

Il progetto per le decorazioni della chiesa ed il ricevimento vi entusiasma, ma risulta avere un’incidenza eccessiva sul vostro budget di spesa? Chiedete al wedding designer (o al fiorista) di verificare insieme quali siano le decorazioni più efficaci ai fini della scenografia e quali, invece, siano rinunciabili, per arrivare ad una riduzione della spesa.

Ecco come potrebbe apparire a questo punto il vostro elenco:

Abiti degli sposi:  16%

Partecipazioni ed inviti : 2%

Location:  8%

Catering (per 100 invitati): 26%

Musica: 5%

Fotografo: 8%

Decorazioni per la cerimonia ed il ricevimento: 8%

Bomboniere e confetti: 14%

Totale:  86% dell’importo iniziale, con un risparmio del 14%

Risparmi apparenti

Non fatevi tentare dall’idea di risparmiare rinunciando alla qualità dei servizi, rivolgendovi cioè a fornitori che offrono prezzi molto bassi: questa scelta non ripaga mai. Un catering che propone prezzi di molto inferiori a quelli della concorrenza, un fiorista che offre le decorazioni a prezzi stracciati, le bomboniere che prevedono confetti a buon mercato, il fotografo che a parità di servizi chiede la metà, rischiano di rovinare il giorno del matrimonio ed il ricordo che se ne conserverà.

Ricordate che nel settore del matrimonio operano realtà molto diverse; insieme a professionisti esperti, convivono purtroppo, improvvisati dell’ultima ora. Questi ultimi, spesso hanno strutture pressoché inesistenti, poca o nulla esperienza diretta e , ovviamente, costi da sostenere vicini allo zero, cosa che li convince di potersi proporre a prezzi molto bassi. Disgraziatamente, la qualità dei loro servizi è altrettanto bassa.

Il ricevimento di nozze "chic e trendy", prevede scelte misurate e di ottima qualità.
Il ricevimento di nozze “chic e trendy”, prevede scelte misurate e di ottima qualità.

Puntate, quindi, al “poco, ma ottimo”; un matrimonio di qualità e senza inutili sprechi , è definitivamente più chic ed in linea con i tempi!

A presto, con il prossimo articolo della nostra Guida, dedicato alla scelta delle decorazioni.

Lucia

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Pinterest
  • Twitter